Understand your environmental impacts
to create sustainable logistics
EN
DE
FR
METHODOLOGY
IVE mbH Hanover, ifeu Heidelberg and INFRAS Zürich worked out the basis of EcoTransIT World and summarized it in their background paper. The core piece of EcoTransIT World is regularly updated and, therefore, always state-of-the-art.
METHODOLOGY

Fattori di influenza considerati

Numerosi fattori determinano la portata dell'impatto ambientale del traffico merci. EcoTransIT però esegue un'analisi completa che tiene in considerazione tutti i fattori di influenza:

  • mezzo di trasporto e tipo di veicolo
  • tipo di trazione
  • rete di traffico
  • massimo utilizzo della capacità di carico dei veicoli
  • catena del consumo energetico prima del trasporto
  • traffico merci
  • caratteristiche particolari del traffico merci internazionale

In base a questi fattori di influenza, l'utente può eseguire calcoli adatti alle sue esigenze specifiche. Di seguito sono illustrate tutte le possibili variazioni.

Fattori di influenza dipendenti dal mezzo di trasporto

Il fattore di influenza più importante per l'impatto ecologico del traffico merci è la scelta del mezzo di trasporto. A questo riguardo EcoTransIT consente di mettere a confronto i diversi mezzi di trasporto disponibili: autocarro, ferrovia, navigazione interna e in alto mare e aereo.

Transport Modes

Per soddisfare singole esigenze specifiche, è possibile combinare anche più mezzi di trasporto. Anche all'interno di una categoria si osservano notevoli differenze riconducibili alla tecnologia dei veicoli, alla capacità di trasporto e ad altri fattori.

Lorry weight

Per quanto riguarda gli autocarri, i fattori di influenza più importanti sono le dimensioni del mezzo (e quindi il carico utile ammissibile), il massimo utilizzo della capacità di carico e lo standard tecnico relativo alla riduzione dei gas di scarico (norme Euro).

Il tipo di trazione

Nel traffico merci su rotaia EcoTransIT considera il tipo di trazione il fattore più importante per l'impatto ecologico. Mentre nella trazione elettrica l'impatto ambientale si manifesta nella fase di produzione della corrente (cioè principalmente nella centrale), nella trazione diesel la parte predominante di emissioni è prodotta durante l'effettivo trasporto delle merci, come accade anche per il trasporto su strada. Un altro fattore chiave per la portata dell'impatto ambientale (per unità di quantità trasportata) è il peso rimorchiato da un treno merci. Questo valore può essere modificato in EcoTransIT scegliendo tra diverse lunghezze dei treni.

La rete di traffico

Ogni mezzo di trasporto è confinato a una determinata rete. Tuttavia la rete stradale presenta generalmente una maggiore densità di traffico rispetto alla rete ferroviaria o alla rete delle vie d'acqua per la navigazione interna. Di conseguenza, nei trasporti su rotaia o acqua occorre considerare tragitti indiretti che allungano le distanze e in tal modo amplificano l'impatto ambientale. Il sistema di tratte di EcoTransIT prevede reti di traffico distinte per i diversi mezzi di trasporto in modo da poter calcolare automaticamente le distanze effettive.

La capacità di carico dei veicoli

Ogni mezzo di trasporto ha una capacità di carico massima definita dal peso totale ammissibile o dal volume massimo di carico. È il tipo di carico a determinare come fattore limitante il peso o il volume. EcoTransIT tiene in considerazione questo aspetto:

Cargo weight

Nel trasporto di merci pesanti come carbone e acciaio è possibile fare un uso eccellente della capacità di carico in rapporto al peso. Ne consegue che nella maggior parte dei casi l'impatto ambientale specifico per tonnellata netta trasportata è inferiore a quello provocato dal trasporto di vestiario o mobili che pur essendo ingombranti in termini di spazio, non raggiungono tuttavia la capacità massima in rapporto al peso. Poiché spesso non è possibile stabilire il livello di utilizzo della capacità di carico di un mezzo di trasporto per una determinata merce, nel calcolo è possibile avvalersi anche di medie statistiche relative all'utilizzo massimo della capacità.

La catena del consumo energetico prima del trasporto

Consumo energetico ed emissioni non vengono prodotti soltanto durante l'effettivo trasporto delle merci, bensì già in uno stadio molto precoce dei processi che conducono all'erogazione dell'energia di trazione. Le principali fonti di energia nel traffico merci sono gasolio ed elettricità. Nel confronto dell'impatto ambientale dei processi di trasporto con differenti fonti di energia occorre tenere presente l'intera catena energetica.

Energy chain

La catena energetica per la produzione di corrente prevede l'esplorazione e l'estrazione delle fonti energetiche principali (carbone, petrolio, gas naturale, energia nucleare, ecc.), il loro trasporto fino alla centrale con relativa trasformazione in energia elettrica e quindi la distribuzione (perdite da trasformazione e da condotte). La catena energetica per la produzione di gasolio prevede l'esplorazione e l'estrazione del greggio, il suo trasporto fino alla raffineria con relativa lavorazione in gasolio e infine il trasporto fino alla stazione di rifornimento. Per quanto riguarda le emissioni valgono le seguenti distinzioni: nel caso dei veicoli ferroviari con trazione elettrica le emissioni derivano esclusivamente dalla catena del consumo energetico prima del trasporto effettivo. Per quanto riguarda i veicoli ferroviari con trazione diesel la maggior parte delle emissioni viene prodotta durante il trasporto stesso.

Energy prechain

Caratteristiche particolari del traffico merci internazionale

Nel calcolo di un trasporto internazionale EcoTransIT tiene in considerazione fattori specifici dei paesi interessati. Nel trasporto su strada, a seconda della topografia del paese, possono evidenziarsi differenze significative in termini di consumo energetico ed emissioni. A una maggiore pendenza delle strade corrisponde un più elevato consumo di carburante. Questo è un fattore da non sottovalutare anche nel trasporto ferroviario. Anche il metodo di produzione della corrente influisce in modo determinante sulle differenze nazionali nel traffico ferroviario. In Svezia, ad esempio, l'intera produzione energetica di GreenCargo si basa sull'energia idroelettrica, una fonte rinnovabile. Il trasporto su rotaia con trazione elettrica produce quindi zero emissioni. Per contro, in altri paesi, un'ampia percentuale di energia elettrica è ottenuta dal carbone o da altri combustibili fossili. EcoTransIT tiene in considerazione anche il metodo di produzione della corrente nei singoli paesi.

ENVIRONMENT
Enviromental impacts
Ecological impacts
Freight transport impacts the environment in different ways. To generate a balanced analysis, EcoTransIT World includes the basic parameters energy consumption, carbon dioxide, greenhouse gases...
TEAM
participating institutions
Participating Institutions
EcoTransIT World is controlled and financed by a consortium. The technical implementation is done by the consulting company RMCon in Hanover, whereas the Institute for Environmental Research ifeu Heidelberg and the INFRAS...